/PANTONE 2017 (EMEA)
/PANTONE 2017 (EMEA)

Come lavorare con i colori metallici, e con lo stampatore, per creare design del packaging in grado di offuscare la concorrenza

17/06/2019

Come lavorare con i colori metallici, e con lo stampatore, per creare design del packaging in grado di offuscare la concorrenza


Tra le sfide principali che affronta ogni designer di imballaggi c’è quella di trovare il modo per far risaltare il prodotto del cliente. È dall’imballaggio che il potenziale consumatore ricava la prima impressione su un prodotto; un design di grande impatto può quindi assicurare il vantaggio competitivo necessario per farlo prendere dallo scaffale e mettere nel carrello.

L’impiego di colori metallici nel packaging è uno dei modi con cui i graphic designer possono attirare l’attenzione dei consumatori nei negozi. Queste tonalità lucide e brillanti evocano lusso ed eleganza, e conferiscono quel tocco in più in grado di differenziare un prodotto da quello dei concorrenti. È con questo intento che i cataloghi a schede e la guida Pantone Metallics propongono oltre 350 fantastici colori Packaging Metallics e più di 300 inchiostri metallici specifici per progetti di grafica commerciale.

Se hai già specificato colori metallici in passato, allora sai che gli stampatori a volte possono esitare quando devono lavorare con questi inchiostri speciali. Per aiutare i designer a utilizzare meglio gli inchiostri metallici nei design del packaging, Pantone ha incontrato Scott Hosa, direttore associato per la grafica tecnica presso Landor Associates ed ex stampatore dotato di immenso senso pratico. Scott ha condiviso alcuni dei suoi esempi preferiti riguardanti l’impiego di colori metallici per migliorare l’imballaggio di prodotti premium, ma anche consigli su come collaborare con lo stampatore per mettere in discussione le sue prese di posizione sugli inchiostri metallici, e ottenere il massimo dai design.

Scott, che dalla stampa è passato al design, sente dire “no” moltissime volte nel corso del suo lavoro di analisi della fattibilità di stampa e dello sviluppo degli imballaggi in Landor, azienda di consulenza per i brand globali e che vanta un elenco lunghissimo di clienti rinomati. “Per le aziende di prodotti di consumo nostre clienti, il ‘no’ è la risposta automatica quando si tratta di approvare gli abbellimenti del packaging come i colori metallici” ha fatto notare Scott. “E per un’ottima ragione: lo stampaggio di lamine, la vernice a zone e la goffratura possono diventare opzioni onerose e, inoltre, richiedere una manipolazione attenta per via del rischio di danneggiare l’imballaggio quando lo si prepara, riempie, confeziona, consegna e apre.”

“Ma i designer desiderano questi elementi pazzeschi nel packaging perché funzionano” ha sottolineato Scott. “La concorrenza è agguerrita e instancabile. I giusti effetti speciali possono attirare i consumatori e determinare una notevole resa dell’investimento.”

Tramite la sua esperienza di stampatore, prima, e in seguito di designer, Scott ha imparato ad affrontare con successo le tipiche difficoltà di coordinamento fra design e produzione. Scott ha quindi condiviso alcuni esempi di casistica per dimostrare il vantaggio della specifica e dell’applicazione di inchiostri metallici spot negli imballaggi.

Esempio A – Innovazione del prodotto

La sfida: Creare un design che garantisca attenzione a un prodotto proprio per via del design rivoluzionario. L’azienda desiderava un logo in lamina metallica ma la forma, le dimensioni e lo stile non permettevano la messa a registro e la lettura dell’inchiostro trasparente sulla lamina.

Scott: “Febreze ONE segna una pietra miliare nell’evoluzione del brand con un attuatore dinamico valido sia per i tessuti che per l'aria, e che permette di alternare la ricarica delle fragranze. Questa fantastica novità nel contrastare gli odori forti con una profumazione delicata meritava un logo all’altezza.

Le tolleranze di messa a registro necessarie per i tratti delicati dei caratteri impedivano di realizzare le lettere metalliche con inchiostro trasparente su lamina argentata. L’inchiostro metallico blu ha garantito quel tocco in più necessario, e inoltre poteva essere utilizzato in ogni parte del flacone (anche nei caratteri più piccoli) e permetteva un’agevole messa a registro in macchina. Una delicata spruzzatura di vernice, a zone, ha aggiunto una gradevole finitura tattile che ha messo in rilievo i dettagli delle parti brillanti.”

La soluzione: Per il logo, è stato utilizzato inchiostro metallico invece della lamina, con l’aggiunta di una delicata spruzzatura di vernice a zone per evidenziare i dettagli.

Esempio B – Imballaggio “sano” premium

La sfida: Far risaltare l’inchiostro metallico accanto a una finitura opaca, per creare un imballaggio conveniente in fase di produzione ma con un look di gran lusso.

Scott: “L’imballaggio delle Gourmet Almonds di Blue Diamond è stato realizzato con la medesima meticolosa attenzione del prodotto all’interno. In primo piano, l’eleganza di stile, la fotografia e la stampa del prodotto. Lo sfondo opaco è accentuato con un effetto filigranato inciso. E l’inchiostro metallico garantisce il tocco ‘premium’ ideale e la comunicazione prioritaria del messaggio.” “

La soluzione: L’inchiostro metallico, applicato in modo attento e delicato, e la vernice a zone garantiscono esattamente l’effetto desiderato.

La confezione: una sfida per i propri design, ma anche per lo stampatore.

Sempre affascinato dalla tecnologia e impegnato a spingersi oltre i limiti, Scott continua a lavorare con gli inchiostri metallici e incoraggia i designer a non accettare sempre un “no” come risposta.

“Ho la fortuna di lavorare ogni giorno con fantastici stampatori, e apprezzo quando vogliono condividere le loro abilità. Sono sempre entusiasta di scoprire nuove tecniche, e mi sento come Charlie nella fabbrica di cioccolato” ha dichiarato Scott. “Incoraggio i designer a esplorare le meraviglie del packaging e a creare roba pazzesca. Se vedi qualcosa che ti colpisce, parlane con lo stampatore. Scopri come è realizzato. Sfidalo a riprodurlo o addirittura a fare qualcosa di meglio.”

La collaborazione creativa con stampatori e produttori ha aiutato Scott a superare o a evitare gli ostacoli che si frapponevano alla realizzazione delle sue idee. “Lavorare duro insieme, per soddisfare i nostri clienti e stabilire una reciproca fiducia ci ha permesso di agire rapidamente per innovare, risolvere problemi e minimizzare i rischi” ha osservato Scott. “I designer dovrebbero condividere le idee con i partner a valle, già all’inizio del processo, e permettere agli stampatori, con il loro talento e le competenze, di aiutarli a trasformare le loro idee in realtà.”

Aquistare Pantone Metallics

Metallic Chips Book
Metallic Chips Book
€336.00 ( IVA incl. )
Metallics Guide
Metallics Guide
€144.00 ( IVA incl. )